2 minutes reading time (439 words)

LAVORARE IN MODO EFFICACE E' QUESTIONE DI RESPONSABILITA'

2e1ax_themis_entry_partnership-forum-300x199-crop
LA RESPONSABILITA’ PERSONALE: QUANTO INFLUENZA I NOSTRI COMPORTAMENTI AL LAVORO
Ogni persona che lavora ha delle responsabilità con le quali confrontarsi.
 
Prima di tutto verso i suoi Clienti, intesi:
- clienti ESTERNI veri e propri
- o clienti INTERNI all'azienda (il collega, il collaboratore, tutti gli interlocutori con i quali interagiamo e che influenzano e sono influenzati dal nostro agire).
Se un Cliente non è soddisfatto del bene o servizio ricevuto, si guarderà intorno e cercherà altrove.
 

A prescindere dal fatto che la persona abbia valide motivazioni per non essere riuscita ad adempiere al proprio compito in modo efficace.
Se è un “cliente esterno” cercherà altri partner ai quali rivolgersi.
Se è un “cliente interno” valuterà nuove realtà lavorative con le quali confrontarsi.
 
Verso i Colleghi di lavoro, Partner, anche se non si hanno rapporti continui.
Se le cose non funzionano in modo adeguato in un settore o in un reparto, tutta l'organizzazione ne risentirà.
 
Verso la Collettività perché il valore apportato da un buon prodotto (bene o servizio che sia) crea valore per il Cliente che a sua volta lo riverserà su altri, anche solo essendo di buon umore!
Tante piccole felicità fanno grandi felicità.
 
In ultimo, ma non per ultimo, verso Sè stessi.
È un patto che ogni persona che lavora dovrebbe fare con sè stessa: fare al meglio delle proprie capacità, impegnandosi perchè il suo apporto crei VALORE per sè e per gli altri.
Non semplice soggetto passivo che subisce gli eventi e come un fuscello si sposta, dove tira il vento.
E’ responsabilità personale di ciascuno creare più valore di quello che esisteva prima del suo arrivo, anche solo per aver contribuito a rendere il luogo di lavoro più sereno.
 
I Leader hanno una responsabilità in più rispetto agli altri: devono far funzionare la propria azienda, renderla prospera, fare in modo che i Clienti, esterni ed interni, siano soddisfatti.
Che la collettività possa riconoscere la creazione di valore svolta dall’organizzazione, magari perché rispetta l’ambiente e le persone, perché ha a cuore la serenità dei propri dipendenti e collaboratori, o semplicemente perché offre un prodotto o servizio di alta qualità.
 
Per far questo devono Decidere! Coinvolgendo e ascoltando le opinioni dello staff, ma poi decidere.

Non possono lasciarsi trascinare dagli eventi o “lasciar perdere”, tanto qualcosa succederà, perché non hanno determinazione nel prendere decisioni o non sanno decidere o temono di non accontentare tutti.
Lo stallo del Leader è fonte di sgomento per il team.
Quando il Leader non decide, non coinvolge, non stimola, crea scompiglio in tutta l’organizzazione.
 
I LEADER OTTENGONO RISULTATI NONOSTANTE L’AMBIENTE, NON GRAZIE L’AMBIENTE
R. Peshawaria
Vuoi detrarti tutta l’IVA del 2017? Scopri come!
COMUNICATO STAMPA PROROGA VERSAMENTI REDDITI IMPRE...
 

Commenti

Già registrato? Login qui
Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

Iscriviti al blog