1 minute reading time (290 words)

Acquisto di dispositivi di protezione individuali - rimborsi invitalia

 

Il bando Invitalia consente alle aziende di ottenere il rimborso delle spese sostenute per l'acquisto di dispositivi di protezione individuale (DPI) fino al 100% delle spese ammissibili e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile.

 

Beneficiari: tutte le imprese (professionisti esclusi)

Spese ammissibili: tutte le spese sostenute (pagate) tra il 17/03/2020 e la data di presentazione della domanda (rileva la data di emissione della fattura) e riguardanti i seguenti dispositivi:

  • - mascherine chirurgiche;
  • - guanti;
  • - cuffie o copricapi;
  • - indumenti di protezione;
  • - detergenti e soluzioni disinfettanti.

Importo minimo di spesa per accedere al rimborso: € 500

Importo massimo di spesa rimborsabile: € 500 per ogni addetto destinatario dei dispositivi

Termini e modalità di presentazione della domanda di rimborso:

  • prenotazione dalle ore 09:00 del 11.05.2020 alle ore 18:00 del 18.05.2020 al seguente indirizzo: https://prenotazione.dpi.invitalia.it/
  • presentazione della domanda di rimborso dalle ore 10:00 del 26.05.2020 alle ore 17:00 dell'11.06.2020 (SE AMMESSI)

 

DA SAPERE

  • viene applicato un ordine cronologico alle prenotazioni presentate (superato il limite dello stanziamento non saranno più ammesse domande);
  • per l'invio della domanda di rimborso è necessario che il rappresentante legale/titolare dell'impresa sia munito di Carta Nazionale dei Servizi;
  • il rimborso Invitalia è incompatibile con il CREDITO D'IMPOSTA PER SPESE DI SANIFICAZIONE E ACQUISTO DPI (credito d'imposta del 50% delle spese sostenute nel 2020 per le spese di sanificazione e acquisto DPI)

 

CONSIDERAZIONI FINALI

Nonostante ad oggi non sia stato pubblicato il decreto ministeriale contenente le norme di dettaglio per la fruizione del credito d'imposta del 50%, tale incentivo appare maggiormente accessibile dato che non richiede né importi minimi di spesa né domande di rimborso da presentare e data l'incompatibilità tra le due agevolazioni, potrebbe essere la soluzione preferibile nella maggior parte delle situazioni.

Ristorazione: linee guida per la riapertura
Ordinanza Regione Veneto del 24 aprile 2020
 

Commenti

Già registrato? Login qui
Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://studiothemis.net/

Iscriviti al blog