3 minutes reading time (524 words)

la procedura di rottamazione delle cartelle Equitalia

la procedura di rottamazione delle cartelle Equitalia

Con il DL n. 193 del 22.10.2016 il legislatore ha introdotto nuove disposizioni in materia fiscale che andranno ad aggiungersi a quelle previste dalla legge di bilancio per il 2017. Il decreto, in particolare, prevede l’abolizione di Equitalia ed una procedura di rottamazione delle cartelle di pagamento: gli interessati potranno sanare la propria posizione con il pagamento della quota capitale, interessi e l’aggio di riscossione, con esclusione dell’intera somma dovuta a titolo di mora e sanzioni.

 

Viene prevista, a decorrere dal 01.07.2017 la soppressione di Equitalia: l’attività da questa svolta verrà affidata alle strutture dell’Agenzia delle Entrate - Riscossione.

In previsione del superamento di Equitalia, viene prevista una procedura di rottamazione delle cartelle con sgravio totale degli interessi di mora e delle sanzioni.

 

Sono interessati dalla procedura tutti i ruoli affidati alla riscossione dal 2000 al 2015 che non si riferiscano al recupero di aiuti di Stato, a condanne della Corte de conti, provvedimenti e sentenze penali e IVA all’importazione. Gli interessati potranno presentare istanza entro 90 giorni dalla pubblicazione del decreto (24.10.2016), in questo caso potranno beneficiare:

i) della sospensione delle azioni esecutive (fatti salvi fermi ed ipoteche già iscritte) e del divieto di avviare nuove azioni;

ii) del pagamento agevolato con abbattimento degli importi a titolo di sanzioni e interessi di mora, da effettuare in unica soluzione o in quattro rate entro il prossimo 15.03.2018.

 

Per quanto riguarda le rateazioni di cartelle in corso, si rappresenta la possibilità di poter accedere in ogni caso all’istituto ma non vi sarà alcun rimborso relativamente a sanzioni e interessi pagati. La procedura, inoltre, si può applicare qualora siano pendenti giudizi, anche se in tal caso viene richiesta la rinuncia al procedimento. La rottamazione, infine, può riguardare anche le multe stradali, ma in questo caso il solo importo abbattuto è quello corrispondente agli interessi di mora.

 

ROTTAMAZIONE CARTELLE
Oggetto della definizione
Somme da versare Capitale e interessi
Aggi maturati a favore dell’agente della riscossione e rimborsi spese
Somme espunte dal carico Interessi di mora
Sanzioni e somme aggiuntive
Ambito di applicazione
Ambito soggettivo Si applica a tutti i soggetti
Se beneficiano di un piano di rateazione, devono dimostrare di aver adempiuto agli obblighi nel periodo dal 01.10.2016 al 31.12.2016
Se è stato promosso un procedimento giudiziario, non è preclusa la definizione ma la domanda presuppone la rinuncia al procedimento
Ruoli ammessi Affidati all’agente dal 2000 al 2015
Esclusioni IVA all’importazione
Recupero aiuti di Stato
Condanne della Corte dei Conti
Multe, le ammende e le sanzioni pecuniarie dovute a seguito di provvedimenti e sentenze penali di condanna
Sanzioni amministrative per violazioni al Codice della strada
Procedura
I) PRESENTAZIONE DELL’ISTANZA Prevede la rinuncia a procedimenti giudiziari e consente la sospensione delle procedure di esecuzione nei confronti dell’interessato
Scadenza termine: Entro il prossimo 23.01.2017
II) COMUNICAZIONE EQUITALIA Vengono definiti gli importi da versare e le relative scadenze, con termine massimo di pagamento dell’ultima rata al 15.03.2018
Scadenza termine: Entro i prossimo 24.04.2017
III) PAGAMENTO Può avvenire mediante domiciliazione del pagamento su conto corrente, tramite i bollettini forniti dall’agente per la riscossione o pagamento allo sportello
Scadenza termine: Entro il prossimo 15.03.2018
       
finanziaria 2017: principali novità fiscali
Nuova modalità di comunicazione per i "voucher"
 

Commenti

Già registrato? Login qui
Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

Iscriviti al blog